sabato 23 settembre 2017 15:00:10
omniroma

APPALTI CAMPIDOGLIO, CHIESTO RINVIO A GIUDIZIO PER 20 IMPUTATI

7 novembre 2016 Cronaca

La procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio di venti persone indagate, a seconda delle posizioni, per associazione a delinquere, turbativa d’asta, falso, reati tributari e truffa. La vicenda, nella quale sono coinvolti e indagati anche l’imprenditore Fabrizio Amore e l’ex responsabile della direzione tecnico-territoriale della Sovrintendenza ai beni culturali, Maurizio Anastasi. L’inchiesta, che nel giugno del 2015 portò ad una serie di arresti, riguarda alcuni presunti appalti irregolari, tra cui anche quello per i lavori di ristrutturazione dell’Aula Giulio Cesare, in Campidoglio. Amore, già nei mesi scorsi era stato accostato anche alla vicenda mafia capitale. L’imprenditore, nell’estate del 2015, era stato perquisito nell’ambito della seconda tranche dell’inchiesta sulla cupola romana in relazione ad un episodio di turbativa d’asta. Per Amore, la procura ha chiesto l’archiviazione dell’indagine a suo carico. La decisione del gup in merito alla richiesta di rinvio a giudizio sollecitata dal pm, potrebbe arrivare il prossimo 14 novembre.