mercoledì 20 settembre 2017 22:05:48
omniroma

ANAS, MEDURI RESPINGE LE ACCUSE DAVANTI A GIP

27 ottobre 2015 Cronaca

Ha negato le accuse a suo carico, rispondendo per più di un'ora alle domande del gip Giulia Proto. Luigi Giuseppe Meduri, ex sottosegretario del Ministero delle Infrastrutture, finito agli arresti domiciliari nell'ambito di un'inchiesta su un presuto giro di corruzione interno all'Anas, ha chiarito la sua posizione al giudice che lo ha ascoltato in sede di interrogatorio di garanzia. Meduri, avrebbe infatti spiegato di essere estraneo a qualsiasi passaggio di denaro e di non sapere nulla rispetto all'intera vicenda. “Di questa vicenda non sa nulla -ha affermato l'avvocato Antonio Managò, difensore del politico- Non sapeva che questi imprenditori (Bosco e Costanzo) dessero soldi all'Anas in cambio di favori ne' nessuno ha mai chiesto un intervento di Meduri in questo senso. Non ci spieghiamo come mai la signora Accroglianò abbia più volte speso il nome di Meduri. Secondo noi si tratta di millateria. Noi non lo comprendiamo”. Lo stesso penalista ha poi precisato sul rapporto tra il suo assistito e la Accroglianò, dirigente Anas agli arresti in carcere nell'ambito della medesima inchiesta: “Con la signora lui aveva buoni rapporti di amicizia, anche datati, ma non di affari. L'unico favore di cui si parlava era l'impiego del fratello di questa signora alla Regione Calabria, che poi non si è neppure verificato”. (27 ottobre 2015)