lunedì 25 settembre 2017 08:20:46
omniroma

AMA, OK COMMISSIONE AMBIENTE A SCELTA GIGLIO AMMINISTRATORE UNICO

10 novembre 2016 Politica

La commissione capitolina Ambiente ha espresso parere favorevole sull’avvocato Antonella Giglio, per la nomina a nuovo amministratore unico di Ama, l’azienda romana di rifiuti. Sette i voti a favore, tutti dei consiglieri M5s, tre quelli contrari, dei consiglieri Valeria Baglio e Ilaria Piccolo (Pd) e Andrea De Priamo (Fdi), mentre Davide Bordoni (Fi) non ha partecipato al voto.
Il curriculum di Giglio è stato l’unico presentato oggi in commissione.
“Sono pervenuti 34 curricula – ha spiegato il presidente della commissione Daniele Diaco (M5s) – Abbiamo vagliato i vari profili insieme al sindaco e all’assessore Muraro e calcolato che il profilo più idoneo ed efficiente per Ama sia quello dell’avvocato Antonella Giglio”.
E ha detto ancora: “Giglio, avvocato amministrativista che opera nel settore da 25 anni, vive a Roma dal ’97, conosce bene la città e il tessuto cittadino. È esperta in diritto tributario e amministrativo, in gare e bandi pubblici e in pubblica amministrazione. La sua conoscenza e il suo background di importante levatura saranno fondamentali per ridare vigore ad Ama e dare un futuro diverso puntando sulla trasparenza, l’efficienza, e la legalità, perché sappiamo come alcuni bandi e gare in anni passati hanno riscontrato grosse criticità. Questa figura importante per l’amministrazione rappresenterà una svolta per Ama, che dovrà seguire attentamente gli indirizzi dell’amministrazione M5s”.
“Nella figura di Antonella Giglio è stata trovata un’unità d’intenti e la visione su Ama e ciclo dei rifiuti è concorde alla nostra visione”, ha aggiunto, ribadendo che: “Noi siamo fortemente contrari all’uso di inceneritori come impiantistica per il ciclo di rifiuti. È un profilo tecnico importante che chiuderà il cerchio insieme al dg. Un tecnico amministrativo che si sposerà con le grandi qualità del nostro dg e insieme a questa amministrazione porteremo Ama a un futuro migliore e prospero”.